ΣΕΝΟΦΑΝΗΣ

γαιης μεν τοδε πειρας ανω παρα ποσσιν οραται
ηερι προσπλαζον, το xατω δ’ ες απειρον ιxνειται

mondo_egeo

Questo limite superiore della terra lo vediamo ai nostri piedi che viene a contatto con l’aria, l’estremo inferiore invece si stende indefinitivamente.
(Versione DK 21 B 28 cfr. bibliografia)

Ai nostri piedi possiamo vedere come la Terra con il suo limite superiore viene a contatto con l’aria; con l’estremo inferiore si estende verso l’Apeiron.

§  Mi accingo ora a discutere e difendere la mia traduzione e la mia interpretazione.
Con la sola eccezione di due eccellenti studiosi, Charles H. Kahn e Felix M. Cleve, tutte le traduzioni a me note terminano, per lo più il secondo verso di Senofane nel seguente modo:

sul lato inferiore, essa [=la Terra] si stende giù verso l’infinito.
Questa traduzione -accettata universalmente con la sola eccezione, per quanto ne so, di Kahn e Cleve- afferma che la terra si abbassa infinitamente o indefinitivamente, oppure giù verso il non misurabile, in contrasto con l’interpretazione mia e di Cleve che attribuisce alla Terra un lato o un’estremità inferiore.
Questo, a sua volta, confina con l'”infinito” che Kahn ed io (ma non Cleve) proponiamo di identificare con il “principio” di Anassimandro -il suo Apeiron.
Nel suo capitolo su Senofane Cleve non menziona né Anassimandro, né Anassimene. Entrambi sono invece menzionati da Cornford nel suo
Principium Sapientiae, e da Mansfeld, nelle ue note al commento ai due versi di Senofane e al termine “apeiron“; entrambi li associano alle discussioni della  Scuola di Mileto. Tuttavia Mensfeld traduce due volte nel modo usuale i versi in questione (con «ins Unermessliche» o, op. cit. p. 208, «hin ins Unbergrentze»); e commentando il termine  “apeiron” osserva che «in questo caso… tale concetto milesio è qui reinterpretato in modo originale:  non… l’Aria di Anassimene sostiene la Terra, ma la stessa Terra è priva di limite, in una direzione» (ossia verso il basso).
Così la mia interpretazione è in parte sostenuta da Kahn e Cleve, in parte da Cornford e Mansfeld, ma è anche contraddetta da quest’ultimo. Nella loro combinazione le quattro traduzioni mi sembrano sostenere con forza la mia interpretazione.
Da un punto di vista linguistico la mia traduzione è quasi la stessa di quella di Kahn e Cleve. Dove noi dissentiamo dagli altri è, chiaramente, sulla traduzione di poche parole del secondo verso: “
to kato d’ es apeiron ikneitai”, che Kahn , Cleve ed io leggiamo, letteralmente,  «l’inferiore [limite o estremità] verso l’Apeiron si estende».
Il punto decisivo è che noi costruiamo questa frase come parallela a «
il limite superiore (estremo)… confina con l’aria». In tal modo noi leggiamo
Il limite superiore della Terra confina con l’Aria
il limite inferiore della Terra si estende sino all’Illimitato, [idest
 l’Apeiron] 
A Kahn, Cleve e me questa appare l’interpretazione più naturale per esprimere il greco.  Ed essa è fortemente avvalorata da ciò che ho considerato costituire la situazione problematica di questa importante discussione cosmologica sorta a Mileto in quel tempo.
La maggior parte dei traduttori sottintendono (con DK) che «l’inferiore» si riferisca a «limite», come suggerisce il testo greco, In questo modo, comunque, essi non solo si lasciano sfuggire l’evidente contraddizione che «il limite inferiore» semplicemente
non esiste se la Terra si estende verso il basso fino all’illimitato, ma essi interpretano anche es Apeiron nel significato «all’infinito» o «infinitamente», mentre “Apeiron” è realmente il nome del principio (arche) di Anassimandro.
In tal modo l’argomento di Senofane, tradizionalmente condenzato in pochi, brillanti e chiari versi, fu frainteso.

(Versione di Sir Karl Raimund Popper pagg. 68-70 cfr. bibliografia)

Annunci

There are no comments on this page.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: